Oggi in classe seconda abbiamo immaginato di intervistare un nostro idolo. Ecco quali domande Ester Bako farebbe alla famosa sciatrice Mikaela Shiffrin!
Da molto sognavo di intervistare uno dei miei idoli, Mikaela Shiffrin, una delle migliori sciatrici del mondo. Un giorno sentii al telegiornale che c’era un contest per incontrarla. Io subito partecipai. Una volta arrivata con il mio cameraman da lei le cominciai a fare qualche domanda…
Io:” Buongiorno sig. Shiffrin, potrei rivolgerle qualche domanda per conoscerla meglio?”
Lei:” Buongiorno, ma certo!”
Io:” Come è cambiata la sua vita da quando è diventata una campionessa internazionale?”
Lei:” La mia vita si è rivoluzionata da quando ho vinto l’oro a Sochi : ho avuto molti più impegni per gli sponsor e più attenzione nei miei confronti.”
Io:” Di tutte le specialità in cui eccelle ne ha una preferita? O una pista che la appassiona?”
Lei:” Uno dei miei circuiti preferiti è senza dubbio la “Killington word cup”, perché mi piace gareggiare di fronte al pubblico di casa”
Io:” C’è un atleta al quale ti ispiri?”
Lei:” Si, ed è Bode Millier, perché ha sempre avuto un approccio non convenzionale allo sci alpino, si è impegnato ad arrivare primo in tutte le discipline”
Io:” C’è una sciatrice in particolare con cui avverti rivalità?”
Lei:” C’è molta competizione in pista, in ogni gara. Nello speciale con la Handsotter, la Villiova, la Vonn e la Goggia”
Io:” Cosa si prova ad essere fidanzati con uno sciatore professionista? Vi allenate insieme?
Lei:” È veramente piacevole è essere fidanzata con uno sciatore professionista, perché mi comprende e capisce come mi devo organizzare. Possiamo condividere tra noi alti e bassi. Abbiamo differenti programmi di allenamento, ma a qualche sessione ci vediamo. Comunque penso che possiamo imparare molto l’uno dall’altro.”
Io:” Quando scende non sembra che dia il massimo, è così?”
Lei:” In una gara non sono mai al limite, so che moltissime danno il massimo ma io punto sull’intensità”
Io:” È dura essere Mikaela Shiffrin?”
Lei:” No per niente, per ottenere quello che voglio nello sci c’è da lavorare duro punto io sono concentrata sul tempo anziché sulla velocità”
Io:” Ha un team privato?”
Lei:” Si Ho un piccolo team di 5 persone tra cui tre allenatori (una mia mamma) e una fisioterapista.”
Io:” A proposito di sua mamma, com’è averla in pista?”
Lei:” È una delle cose più belle, mi aiuta sempre e senza di lei accanto non mi sento sicura”
Io:” Il suo 2018 è stato meraviglioso, quali sono i suoi ricordi più belli?”
Lei:” Come prima cosa ho vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi e poi c’è stata la fantastica vacanza con il mio ragazzo”
Io:” Cosa ne pensa delle seguenti parole:
Allenamenti, Coppa del Mondo, discesa, emozioni, dolori, Olimpiadi, vittoria e zero?
Lei:” Dunque…
Allenamenti: sudore; Coppa del mondo: un sogno ; discesa: forza ; emozioni: tutto ciò che si può provare quando si sentono sensazioni che danno inizio a molti pensieri confusi; dolore: quello che non ti uccide ti rende più forte ; Olimpiadi: penso al mondo intero ; vittoria: il trionfo ; zero: per me non esiste!”
Io:” La ringrazio infinitamente per avermi dedicato il suo tempo prezioso… Spero di rivederla!”
Lei:” Mi ha fatto piacere rispondere, buona giornata!”

Ed è così che ho avuto la possibilità di intervistare uno dei miei dieci personaggi preferiti…
Ne mancano ancora nove ora!!

Ester Bako – Classe Seconda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: