Le note accompagnano le nostre vite da sempre

Quanto è importante la musica nella nostra vita? Era questo l’argomento di uno dei temi proposti dall’insegnante di italiano alla classe terza. Come sempre, pubblichiamo i nostri lavori migliori!

Ecco quello di Noemi.

LE NOTE ACCOMPAGNANO LE NOSTRE VITE DA SEMPRE

La musica rende la nostra vita emozionante. Ha milioni di sfumature e colori: esiste la musica classica, contemporanea, Hip-Pop, musica americana e tanti altri generi; è come se fosse un quadro meraviglioso e ognuno di noi, in qualunque parte del mondo, può trovare il suo capolavoro.

In quante canzoni ci siamo rivisti?

La musica è stata presente nella vita degli uomini fin dagli inizi e ci ha sempre accompagnato.

Gli uomini primitivi tentavano di rendere attraverso rozzi strumenti il rumore dei tuoni, della pioggia, degli animali. I suoni imitavano la realtà, e creavano il ritmo della loro vita.

Anche noi adolescenti la utilizziamo come colonna sonora delle nostre giornate. Troviamo rifugio nella musica perché questa riesce a farci allontanare dai problemi e dalle difficoltà che ogni giorno dobbiamo affrontare.

Oltre ad essere ascoltata da grandi e piccoli per rilassarsi, la musica diventa fonte di divertimento, ad esempio nei pub e nelle discoteche, dove il volume è altissimo, tanto da farti fischiare le orecchie, e il suo ritmo ti fa ballare.

Anche nel mondo dello sport la musica ha un ruolo fondamentale perché ad ogni squadra sportiva corrisponde un inno. Nel mondo del Rugby, ad esempio, la danza tipica della squadra neozelandese è la Haka, originaria del popolo Maori. E’ una danza composta da molti strumenti come mani, piedi, corpo, gambe e voce; esprime il sentimento interiore di chi la segue e può avere più significati.

La musica può davvero esprimere qualsiasi cosa, dalle sensazioni adrenaliniche dello sport ai sentimenti più vasti e profondi. Può essere dunque simbolo di libertà? Claude Debussy dice: “Penso che la musica contenga una libertà, più di qualsiasi altra arte, non limitandosi solo alla riproduzione esatta della natura, ma ai legami misteriosi tra la natura e l’immaginazione”.

Noemi Campisi

Classe III

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: