Quello che non ti aspetti da Bardonecchia!

La nostra scuola è felice di presentarvi la nuova rubrica che curiamo su Bardonecchia. Un percorso storico, turistico e sostenibile della nostra città, attraverso gli occhi di chi la abita in prima persona. L’obiettivo? SVELARE tutte le potenzialità che questo posto meraviglioso racchiude in sè! Ed eccone un primo piccolo passo…. 

Sei mai venuto a Bardonecchia? E’ qui che si trova la nostra scuola! Facciamo parte dell’Istituto Frejus. Molti di voi avranno già sentito questo nome, forse per il primo traforo che è stato costruito in Italia.
Può sembrare strano ma Bardonecchia è riportata sulla cartina geografica e anche su quella storica!
Per caso conosci un certo Giovanni Giolitti? Beh, noi si! Non perchè l’abbiamo incontrato sulle piste di Campo Smith ma perchè ogni giorno passiamo davanti ai luoghi in cui trascorreva le sue vacanze. Molti di noi si sono chiesti perchè un uomo così importante a quei tempi scelse di venire proprio in questo paesino sperduto! Forse perchè si beava dell’aria fresca e l’acqua limpida, o perchè qui il sole era più caldo di quello delle grandi città. Amava la semplicità della gente del posto, i suoi sorrisi e i pettegolezzi delle vecchie signore. 
Se vi capitasse di passare per Piazza Suspize, fermatevi! Uno di quei tetti copriva l’intelligente testa dell’onorevole Giolitti.
Oggi i posti più gettonati sono: il bar Garage, la discoteca I due merli e il pub Bebop, che in qualche strampalatomodo aiutano i ragazzi a dissetarsi. Nel 1900 Giolitti quando aveva sete e voglia di rinfrescarsi preferiva andare alla fontana Giolitti (in località Bramafan) per godersi la purezza dell’acqua senza però alcun effetto collaterale!!
Noi del Frejus quando andiamo in vacanza pensiamo solo a divertirci e  a stare con la pancia al sole. Il nostro caro vecchio Giolitti però quando era in villeggiatura sui monti prese le più importanti decisioni politiche dalla sua poltrona nell’ufficio in fondo a via Medail, nell’attuale “Caffè Medail”.
Bardonecchia non è solo neve e sci ma ha anche una storia importante alle spalle. Noi e il ricordo del nostro Presidente vi aspettiamo per raccontarvela!
Vittoria Castellano e Mattia Pourpour

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: