Il lunedì al Frejus

Il lunedì, si sa, è il giorno più duro di tutta la settimana : si arriva da un bel weekend tranquillo o perlomeno senza scuola e subito si ricomincia con le lezioni; insomma una faticaccia!
Molti di voi che state leggendo sanno perfettamente come funziona il lunedì all’Istituto Frejus ma vogliamo andare a descriverlo anche per coloro che decideranno di venire a frequentare la nostra scuola nei prossimi anni.
Si incomincia questa lunga giornata di scuola alle 8.00 come ogni mattina e per fortuna (almeno per le classi terza e quarta, e più tardi anche per le altre) si parte con due ore di educazione fisica, che comunque contribuiscono ad addolcire il ritorno allo studio quotidiano. Dopo queste prime due ore ci si sposta a scuola con i fantastici pulmini e appena posizionati tra i banchi siamo pronti a iniziare delle intense sedute di videogiochi, che vengono immediatamente stroncate dal professore o professoressa il quale inizia subito a spiegare o, peggio, interrogare. INCUBO!
Questa terza ora però viene ben presto interrotta dal magico suono della campanella : l’intervallo! Quel magnifico quarto d’ora nel quale per il momento si riesce ancora a non fare a botte per la pizza al bar.
Dopo questa pausa si torna in classe per altre tre emozionanti ore di lezione e finalmente alle 13.00 possiamo andare a casa e goderci il nostro pomeriggio in libertà. Bello eh? E invece no.
Insomma dopo la sesta ora tutti escono a una velocità che Bolt spostati, perché tra chi mangia a casa o in giro per qualche bar di Bardonecchia comunque c’è solo un’ora a disposizione per nutrirsi, dopodiché si fa ritorno nella fatidica classe dove tra lo sconforto generale si fanno altre tre ore di lezione.
Infine abbiamo le ultime due ore nelle quali ogni studente viene smistato nel rispettivo progetto pomeridiano tra :
 Difesa personale, dove si ha la possibilità di imparare a difendersi e in più anche qualche mossa delle varie arti marziali;
 Storia del territorio, durante la quale viene spiegata la storia di Bardonecchia e del territorio circostante per conoscere parte delle nostre origini; in più si faranno anche delle gite sul luogo;
 Giornalino, il progetto grazie al quale nasce quest’articolo e tutti gli altri : ogni partecipante scrive un articolo di suo pugno per informare, divertire e interessare voi lettori.
Dopo queste ultime lezioni alle 18.00 possiamo uscire davvero da scuola e andare a casa a rilassarci (o studiare per la maggior parte degli sfortunati).
In ogni caso il lunedì, sì, è pesante ma grazie a questi progetti e spesso anche ai professori (in fondo anche per loro è appena finito il weekend) riusciamo a passare una giornata tranquilla e imparare molte cose nuove.

 

Gaia Calzati
Mattia Pourpour

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: